mercoledì 8 maggio 2013

Il Veleno Blu


È un umore viscoso che scorre dentro le carni –nato da esse, mai parte di esse, mai diviso da esse. Ippocrate la chiamava μελαγχολία. Il mio Veleno Blu.
Striscia quando si fissa il buio rapido fuori dai vetri di un treno. S’insinua mentre si guarda dalla finestra, verso le dimore universitarie dove sono stati trascorsi gli ultimi anni di vera e propria giovinezza –e ti sorprendi a pensare a quei versi d'Omero: Come è la stirpe delle foglie, così è anche quella degli uomini./ Le foglie, alcune il vento ne versa a terra, altre il bosco/ in rigoglio ne genera, quando giunge la stagione della primavera:/ così una stirpe di uomini nasce, un'altra s'estingue . (Iliade, VI, 146-149).
Così leggero e così greve. Fluido come tentacoli di miele. Una dolce e mortale tentazione di sonno.
Ha la bellezza terribile di un pianeta che sfida la morte danzando con la Terra. Proprio così l’ha immaginato Lars Von Trier. Inestricabilmente legato alla voluttà del pensiero e della poesia (un contrappasso?). Tanto curiosamente sposato al sangue (il suo opposto) nel mio organismo ibrido. Intride tutto il corpo con carezze mefistofeliche e irresistibili. Cedere a questa seduzione è necessario –e colpevole.
Accendo il lettore CD. Carmina Burana, Wagner, la Salomé di Strauss. Il naufragar m’è dolce in questo mare.
Un fracasso celestiale. E vivificante. Solo chi ha il caos dentro di sé può generare una stella che danzi.
Forse, ci saranno ancora soli in cielo, dopo il Veleno Blu. Anch’esso è un treno –silenzioso e fatto di spire. Passerà. Tornerà sullo stesso binario.
Don’t feel it, fight it.

2 commenti:

  1. Ciao! Sto cercando di contattarti per un progetto letterario! Scrivimi un messaggio privato su www.facebook.com/tempoditransizione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ben sai, già provveduto ;-)... A presto!! :-D

      Elimina

Si avvisano i gentili lettori che (come è ovvio) non verranno approvati commenti scurrili, offese dirette, incitazioni all'odio di qualunque tipo, messaggi che violino la privacy o ledano l'onore di terzi. Si prega di considerare questo blog come uno spazio di confronto, così come è stato fatto finora, e non come uno "sfogatoio". Ci scusiamo per eventuali ritardi nella pubblicazione dei commenti: cause (tecnologiche) di forza maggiore. Grazie.