martedì 21 febbraio 2012

Scampoli di stelle

Quelli di Barbarah Guglielmana sono scampoli di stelle, rubati al momento fra il risveglio ed il giorno. Quarantadue quadretti, freschi come campanule appena bagnate dalla pioggia. E la pioggia è un leitmotiv che percorre tutta la raccolta, in cui ogni componimento è minuziosamente datato e localizzato. Pavia campeggia in Appena alzata mi sono messa a tagliare le stelle come voi tutte. La frase è tratta dalle parole di un’anziana signora, che incarna una femminilità un po’ dolce ed un po’ sfiorita, con le gambe gonfie […] E la testa leggera che pensa cose celesti (Destinata, pag. 20). Questa femminilità è ritratta da Barbarah, alternata alla propria, ancora verde ed improntata ad un Quanto dura? incredulo e meravigliato di fronte alle grazie della giovinezza innamorata.


Non mancano una discreta coscienza di genere: una Ragazza romantica si augura che, un giorno, le storie di donne brutalizzate e svilite diventino Favole di una volta. Tematica che ricollega l’autrice all’attività dell’Associazione di Volontariato Donne Contro la Violenza di Pavia, ora Cooperativa LiberaMente . Ad essa è dedicato il libriccino, in memoria degli anni che Barbarah ha trascorso come collaboratrice presso la medesima. Ma i versi della Guglielmana possono essere letti anche per rinfrescare un pomeriggio, come sanno fare  Il gioco delle nuvole e La pioggia degli alberi.






  Barbarah Guglielmana, Appena alzata mi sono messa a tagliare le stelle come voi tutte, 9^ ristampa, dicembre 2012.


In deposito presso la Cooperativa LiberaMente: Corso Garibaldi, 37b, 27100 Pavia – tel. 0382 32136. Il ricavato andrà interamente a favore della Cooperativa. Offerta libera a partire da 5 euro.

2 commenti:

  1. Deve essere un libro bellissimo a quanto si intuisce... spero di riuscire a leggerlo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È un libro breve, molto concreto e molto naif allo stesso tempo... :) Comunque, se Lei vuole reperirlo, può contattare Barbarah Guglielmana su Facebook o cercare direttamente il Centro Antiviolenza di Pavia (si chiama LiberaMente, se non ricordo male). Buona lettura! :D

      Elimina

Si avvisano i gentili lettori che (come è ovvio) non verranno approvati commenti scurrili, offese dirette, incitazioni all'odio di qualunque tipo, messaggi che violino la privacy o ledano l'onore di terzi. Si prega di considerare questo blog come uno spazio di confronto, così come è stato fatto finora, e non come uno "sfogatoio". Ci scusiamo per eventuali ritardi nella pubblicazione dei commenti: cause (tecnologiche) di forza maggiore. Grazie.