sabato 13 luglio 2019

Cinema Estate 2019: cosa ci aspetta?


Con le lunghe e fresche sere della bella stagione (si sa), arrivano a Manerbio i film all’aperto. Alle 21:30 (in luglio) e alle 21:00 (in agosto), il cortile del centro culturale in piazza Cesare Battisti ospiterà il consueto grande schermo. Il Cinema Estate 2019 ha avuto inizio il 1 luglio, con Van Gogh, una biografia del famoso pittore diretta da Julian Schnabel. Vediamo cos’è previsto per la seconda metà di questo mese e la prima di agosto. 
cinema estate 2019 manerbio

            Il 15 luglio, sarà proiettato Il verdetto (2017; regia di Richard Eyre): Fiona Maye (Emma Thompson) è giudice dell’Alta Corte Britannica. Il suo matrimonio vacilla, ma lei non ha tempo di pensare alla propria vita sentimentale. Deve decidere della sorte di Adam Henry (Fionn Whitehead), un diciassettenne affetto da leucemia che, per motivi religiosi, rifiuta la trasfusione che gli salverebbe la vita…
            Tre giorni dopo, arriverà Momenti di trascurabile felicità (2019; regia di Daniele Luchetti). Paolo (Pif), per usare una pessima espressione, è un “italiano medio”. Non buono, non cattivo… “sanza infamia e sanza lodo”. Ma un incidente lo catapulta nell’Aldilà, a fare i conti con la propria vita.
            Il 22 luglio, sarà proiettato Gloria Bell (2018; regia di Sebastián Lelio): la protagonista eponima (Julianne Moore) cerca un ritorno di gioventù nei night club di Los Angeles. Troverà anche più di quel che si aspettava…
            Il 25 luglio, sarà la volta di Green Book (2018; regia di Peter Farrelly). Ispirato a una storia vera, racconta l’amicizia fra un pianista afroamericano (Mahershala Ali) e un buttafuori italoamericano (Viggo Mortensen) negli USA degli anni ’60.
            Il 29 dello stesso mese, verrà proposto Non ci resta che vincere (2018; regia di Javier Fesser). Un allenatore di pallacanestro (Javier Gutiérrez), per evitare la detenzione, è costretto ad un periodo di lavori socialmente utili. Il suo compito è allenare una squadra composta da persone con disabilità mentali…
            Il primo giorno di agosto vedrà 10 giorni senza mamma (2019; regia di Alessandro Genovesi). Giulia (Valentina Lodovini), madre a tempo pieno, decide di partire per un’unica e meritatissima vacanza. Il marito Carlo (Fabio De Luigi) dovrà così stare finalmente in compagnia dei tre figli, che non conosce molto e che sembrano detestarlo…
            Dalla commedia al genere drammatico: il 5 agosto, arriverà Quello che non so di lei (2017; regia di Roman Polanski). L’ammirazione sconfinata di una donna (Eva Green) per la sua autrice preferita (Emmanuelle Seigner) si trasforma in un rapporto di convivenza… Ma sarà stata una buona idea? Una situazione sul filo del rasoio, tratta da una storia vera.
            L’8 agosto, sarà proiettato I villeggianti (2018; regia di  Valeria Bruni Tedeschi). In una villa sulla riviera francese, una donna (Valeria Bruni Tedeschi) deve affrontare il recente divorzio e la preparazione del suo prossimo film. I rapporti con familiari, amici e personale di servizio non saranno però semplicissimi…
            Due giorni dopo, sarà la volta di Mektoub (2017; regia di Abdellatif Kechiche): una sorta di amarcord riguardante alcuni giovani francesi di origine tunisina. In una cittadina di mare, i ragazzi affrontano il proprio destino (in arabo, appunto, “mektoub”).
            Né finirà qui l’estate cinematografica di Manerbio… Buona visione!

Pubblicato su Paese Mio Manerbio, N. 144 (luglio 2019), p. 12.

Nessun commento:

Posta un commento

Si avvisano i gentili lettori che (come è ovvio) non verranno approvati commenti scurrili, offese dirette, incitazioni all'odio di qualunque tipo, messaggi che violino la privacy o ledano l'onore di terzi. Si prega di considerare questo blog come uno spazio di confronto, così come è stato fatto finora, e non come uno "sfogatoio". Ci scusiamo per eventuali ritardi nella pubblicazione dei commenti: cause (tecnologiche) di forza maggiore. Grazie.