lunedì 19 dicembre 2011

Acqua



Spesso m'incanta la malinconia
pastosa d'un fiume, quando mi siedo
sull'argine dei giorni;
lascio scalzo il mio cuore
e lo guardo seguire i ritorni
dei mulinelli in corpo a quella via.
Somiglia l'acqua al chiaror delle ore
che trafiggono il sole
con invisibil passo;
e, mentre si scioglie lo spirito lasso,
le onde restano sole
a dir tutta la vita
che si ritesse nel seno d'un gorgo.

Vincitrice per la sezione "Poesia" del premio letterario-scientifico "loSCRITTOio", bandito dalla Fondazione Roma Sapienza, 2011

Pubblicata nel volume Acqua, ("I Corti"), Laboratorio Gutenberg


Antologia ed altro scaricabili da qui: http://www.loscrittoio.org/content/view/85/109/

Nessun commento:

Posta un commento

Si avvisano i gentili lettori che (come è ovvio) non verranno approvati commenti scurrili, offese dirette, incitazioni all'odio di qualunque tipo, messaggi che violino la privacy o ledano l'onore di terzi. Si prega di considerare questo blog come uno spazio di confronto, così come è stato fatto finora, e non come uno "sfogatoio". Ci scusiamo per eventuali ritardi nella pubblicazione dei commenti: cause (tecnologiche) di forza maggiore. Grazie.